Anno 2017

Anno 2014

  • 23 gennaio: Nomina Comitato scientifico del Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre
  • Maggio – giugno: Iniziative nelle Aziende agricole biologiche in occasione della PrimaveraBio 2014.
  • 7 giugno: a Gallese Incontro con amministratori, produttori e cittadini “La sfida dei Bio-distretti nei territori: sviluppo rurale e buone prassi di sostenibilità”. Sono intervenuti, oltre ai rappresentanti del Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre: Antonio Rosati; Enrico Panunzi e Rosario Lembo.
  • 7 giugno: visita presso l’Azienda DeaNocciola di Gallese, in occasione dell’ inaugurazione del nuovo centro di trasformazione.
  • 28 giugno: incontro pubblico “Bio-Distretti: un esempio di sviluppo territoriale integrato” presso Arena Slow Food – Viterbo, con Salvatore Basile – Responsabile Nazionale dei Bio – Distretti AIAB, Stefano De Vincenti – Amministratore della Società Kimo Italia e Patrizio Mastrocola della Condotta Slow Food dio Viterbo
  • 28 novembre: incontro pubblico “L’INNOVAZIONE PER USCIRE DALLA CRISI: Il Bio-Distretto dell’Amerina per la riqualificazione economica, sociale e ambientale del territorio”. Visita allo stabilimento Dea Nocciola: “Imprenditoria giovanile e femminile: la trasformazione artigianale di qualità che esporta i prodotti del Bio-Distretto nel mondo” e Seminario presso la Sala Consiliare del Comune di Civita Castellana. Alla presenza di un folto numero di partecipanti il Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre ha reso protagoniste le positive esperienze realizzate nel proprio territorio, a darne voce sono stati i produttori del biologico, gli amministratori, i referenti politici ed istituzionali che affronteranno i diversi aspetti dello sviluppo rurale.
  • Il 14 dicembre: siglato il Protocollo d’Intesa tra Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre e l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura.
  • 12-14 dicembre: Incontro internazionale dei Bio-distretti: “I BIO-DISTRETTI COME LUOGO DI INNOVAZIONE SOCIALE, ECONOMICA E TECNOLOGICA” a Roma e Corchiano. Tre giorni di confronto per scambiare e dialogare sulle buone pratiche realizzate nei diversi Bio-distretti, ma anche rafforzare e sostenere i legami tra le differenti realtà ed i territori. ‘E stata costituita l’Associazione l’Associazione Rete Internazionale dei Bio-distretti (INNER) di cui il Bio-Distretto della Via Amerina e delle Forre è socio fondatore.

Anno 2013

  • Maggio – giugno: Iniziative nelle Aziende agricole biologiche in occasione della PrimaveraBio 2013.
  • Natale 2013: Realizzazione Bio-Sporte! Confezioni dono con prodotti bio certificati provenienti da aziende presenti nel territorio della Tuscia viterbese che promuovono l’agricoltura biologica come modello di sviluppo e gestione del territorio.

Anno 2012

  • 27 febbraio: a Gallese forum territoriale con gli agricoltori locali. Si è discusso delle potenzialità del progetto Bio-Distretto.
  • 6 aprile: a Fabrica di Roma, convengo dal titolo “I frutti della tradizione agricola locale – come recuperare le nostre usanze contadine”.
  • 13 maggio: presso l’Azienda Agricola BioBagnolese è stata organizzata la Primavera Bio 2012
  • 7 e 8 giugno: a Corchiano corso di formazione sulla Ristorazione Collettiva Biologica. Sono intervenuti tecnici esperti di AIAB Federale, il corso è stato organizzato da ALBERT azienda leader nel settore grazie al programma “IL BIO SOTTO CASA”, promosso nell’ambito dei Regolamenti (CE) n. 3/2008 e n. 501/2008 dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese appositamente costituito tra AIAB (capofila), AMAB e Coldiretti.

Anno 2011

  • 21 gennaio: workshop “Tecnici, produttori biologici e cittadini consapevoli: scambio di esperienze sul territorio, per nuove forme di commercializzazione e distribuzione di prodotti agricoli nella Tuscia”. Hanno partecipato ai lavori diversi produttori agricoli locali, l’AIAB, il Comune di Corchiano, rappresentanti dei GAS della Provincia di Viterbo e tecnici agronomi.
  • 22 gennaio: tavola rotonda “Progettare insieme, valorizzare le risorse locali, far interagire pubblico e privato ed i diversi settori economici, sociali e culturali di un territorio: come procedere verso un Bio-Distretto ?”. Sono intervenuti ANDREA FERRANTE – Presidente AIAB Federale, BENGASI BATTISTI – Sindaco del comune di Corchiano, BRUNO RONCHI – Preside Facoltà di Agraria della Tuscia, LIVIO MARTINI – Vicesindaco Comune di Corchiano, ANTONIO PAPARO – AIAB Campania, ALESSANDRO RUGGIERI – Preside Facoltà di Economia, UMBERTO CINALLI – Coordinatore settore Educazione allo Sviluppo di AUCS Onlus, FRANCO FERRONI- – Responsabile Politiche Agricole WWF Italia.
  • 1 marzo: incontro tecnico “Bio Distretto rurale: Incontro con gli amministratori”. Sono intervenuti con i comuni di Corchiano, Gallese, Civita Castellana e Calcata.
  • 3 aprile: iniziativa “Giornata della memoria e dell’impegno per le vittime delle mafie” organizzata dal Comune di Corchiano, con la partecipazione di AIAB e in collaborazioni con altri comuni del comprensorio.
  • 3 maggio: Percorso di educazione allo sviluppo “Progetto storia e consumerismo” nell’ambito della Primavera-Bio di AIAB 2011 a cura di AUCS onlus con la partecipazione degli Istituti Scolastici della Provincia di Viterbo e in collaborazione con alcune aziende biologiche del territorio.
  • 27 giugno: incontro con gli amministratori del territorio: condivisione delle “Linee Guida BIO-DISTRETTI, modello italiano di eccellenza” proposto da AIAB e redazione del documento programmatico del Bio-Distretto .
  • 20 luglio: a Civita Castellana (VT) incontro con amministratori, produttori e cittadini “QUALI POTENZIALITÀ PER L’AGRICOLTURA BIOLOGICA NEL COMPRENSORIO DELLA VIA AMERINA E DELLE FORRE: il progetto Bio-Distretto ”
Chiudi il menu